NEWS

Provinciali 2013. Appello CGIL CISL UIL

«Il voto è una dimostrazione del bene che si vuole alla propria terra». L'appello dei tre segretari generali Burli, Pomini e Alotti: «Le priorità restano lavoro, sviluppo e welfare»

Provinciali 2013. Appello CGIL CISL UIL

Dichiarazioni dei segretari generali di CGIL CISL UIL del Trentino, Paolo Burli, Lorenzo Pomini e Walter Alotti

«Partecipare alle elezioni rappresenta una dimostrazione tangibile del bene che si nutre nei confronti della propria terra e della propria comunità. Comunque la si pensi, chiunque si voti, andare al seggio domenica non è un gesto scontato ma presuppone la volontà di essere parte attiva della nostra democrazia. Significa prendersi a cuore le sorti della propria terra.Per questo il nostro invito è quello di andare a votare e dimostrare che i trentini restano un popolo che ama la propria comunità e vuole contribuire al suo futuro partecipando, con il proprio voto, ad un disegno collettivo.

Per Cgil Cisl Uil del Trentino la partecipazione democratica non è solo un dovere civico, ma un indicatore della salute della nostra comunità, della nostra democrazia e della volontà di sentirci uniti, ciascuno con i propri valori e le proprie idealità, dentro le istituzioni rappresentative.

I compiti che attendono gli eletti nella quindicesima legislatura della nostra Autonomia, saranno gravosi. Non ci sarà solo il problema di gestire risorse in calo, ma anche quello di rilanciare lo sviluppo economico. Per noi dovranno restare centrali i temi del lavoro, della crescita e del welfare. Per questo serve andare a votare con convinzione e scegliere le donne e gli uomini giusti per affrontare la sfide che ci attedono come comunità».

25 ottobre 2013

 

 

TORNA SU