NEWS

Elezioni provinciali. Cgil Cisl Uil: "Giù le mani dalle agenzie"

Nota unitaria di Cgil Cisl Uil del Trentino

Dichiarazioni dei segretari generali di Cgil, Cisl e Uil del Trentino, Paolo Burli, Lorenzo Pomini e Walter Alotti

«Riteniamo del tutto improprio che agenzie come Trentino Sviluppo e Agenzia del Lavoro diventino oggetto di manovre per la composizione di coalizioni politiche in vista delle prossime elezioni provinciali. Queste dovrebbero reggersi solo su visioni comuni e su progetti di governo condivisi da sottoporre al vaglio democratico del voto popolare. 

Non possiamo quindi assistere silenti a questa sorta di mercanteggiamento, citiamo testualmente, “su posizioni chiave” all'interno di Trentino Sviluppo e Agenzia del Lavoro la cui governance vede già oggi la presenza attiva di tutte le categoria economiche e sociali, nel rispetto di un principio di equilibrio tra le  rappresentanze sociali. 

Confidiamo quindi che queste divagazioni agostane finiscano prima possibile e che si ritorni al più presto a discutere di priorità di governo. Compito di chi si candida a guidare il Trentino, infatti, non è garantire potere e visibilità a qualche categoria piuttosto che ad altre, ma, semmai, ascoltarne le istanze e ricomporle dentro il quadro più ampio dell'interesse generale del Trentino.

Su questo fronte come Cgil Cisl Uil del Trentino siamo pronti a fare la nostra parte offrendo, come in passato, un contributo di proposte nell'intento di arricchire il dibattito tra tutte le forze politiche impegnate nelle elezioni del 27 ottobre prossimo».

26 agosto 2013

 

 

TORNA SU