NEWS

Pulimento. Obiettivo centrato alla Fondazione Mach

Impegno per un incontro urgente chiarificatore

La nostra mobilitazione per avere il ripristino dei contratti in essere al momento del cambio di appalto, e quindi il reintegro delle ore di lavoro, questa mattina ha dato gli esiti sperati.La Direzione della Fondazione Mach ha infatti convenuto sulla necessità di un incontro urgente e si è impegnata a convocare entro fine mese attorno ad un tavolo tutti gli attori di questa “querelle”.

Finalmente Fondazione Mach, General Service e OO.SS.discuteranno delle motivazioni che hanno portato la General Sevice in sede di cambio di appalto a tagliare le ore contrattuali alle lavoratrici che da anni prestano il loro indispensabile servizio all'Istituto di San Michele con il benestare di Fisascat CISL dell'Alto Adige e della Uiltrasporti UIL del Trentino.Il tutto in presenza delle dichiarazioni inequivocabili della Direzione della Fondazione Mach e cioè che il disciplinare di gara nell'affidamento del servizio di pulizia: ”ha previsto un aumento delle superfici da pulire e conseguentemente del monte ore complessivo da destinare all'appalto”.

Ricordiamo che la General Service che si è aggiudicata l'appalto ha invece ridotto le ore contrattuali affermando che le ore di lavoro erano diminuite, ma nel frattempo ha iniziato una fase di reclutamento di nuovo personale con inserzioni  i quotidiani di inserzioni per la ricerca di nuovo personale.Solo la tenacia delle lavoratrici ha permesso di iniziare un percorso di resistenza e lotta che inizia a dare i suoi frutti e che alla fine porterà necessariamente alla difesa dei diritti contrattuali calpestati.


12 agosto 2013 

 

 

TORNA SU