NEWS

Ristorazione Apss. L'assessorato chiede a Serenessima l'assunzione di tutto il personale

Vertice oggi tra sindacati, Apss e assessorato. Il cambio di appalto tra Serenissima e Dussmann che coinvolge circa 120 lavoratori, avverrà entro il prossimo 1° settembre.  

Si è svolto oggi pomeriggio l'incontro tra le organizzazioni sindacali Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil, i vertici dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari e per l'assessorato alla salute la dirigente generale, dottoressa Livia Ferrario per discutere del cambio di appalto del servizio di ristorazione dell'ospedale santa Chiara di Trento che coinvolge circa 120 lavoratrici e lavoratori.

Il direttore di Apss, dottor Luciano Flor, ha comunicato che nel corso dell'incontro di giovedì scorso con Serenissima Ristorazione Spa, azienda che dal 1° settembre subentrerà a Dussman Service, è stata formalizzata su indicazione dell'assessore provinciale alla salute, Ugo Rossi, la richiesta avanzata dalle organizzazioni sindacali, che tutto il personale coinvolto nel cambio d'appalto venga assorbito da Serenissima Ristorazione alle medesime condizioni contrattuali e a prescindere dai tempi di realizzazione del centro di finitura in via di allestimento nel compendio ex Enderle a Trento Sud.

A questo proposito, Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil hanno già richiesto un incontro in tempi brevissimi con Serenissima, Apss e con l'assessore Rossi in prospettiva dell'imminente cambio d'appalto. Permane comunque la preoccupazione delle organizzazioni sindacali per il mantenimento dei livelli occupazionali. Qualora non fossero rispettate le richieste avanzate, i sindacati ribadiscono di essere   pronti a dare inizio ad una serie di mobilitazioni e scioperi.

2 agosto 2013

 

 

TORNA SU