NEWS

PROGETTONE. LE NUOVE REGOLE DI ACCESSO

La delibera della commissione provinciale dell'impiego modifica i criteri di accesso ai lavori socialmente utili in Trentino

Qui a fianco è possibile scaricare la delibera approvata il 14 marzo dalla Commissione provinciale per l'impiego, al termine un lungo confronto tra sindacato e Provincia, sulle nuove regole di accesso al Progettone.

Con la delibera si introducono dei criteri "oggettivi" per determinare l'accesso al Progettone (minor numero di mesi mancanti alla pensione e partecipazione a percorsi di politica attiva durante la disoccupazione), stante l'impossibilità di garantire l'assunzione per tutti i lavoratori segnalati.

Vengono adeguati i requisiti di accesso per i licenziati a far data dalla delibera, che diventano 10 anni al raggiungimento dei requisiti minimi per l'accesso alla pensione (alla data di presentazione della domanda).

Si pone l'obiettivo di offrire opportunità di lavoro a tempo indeterminato o comunque tali da garantire continuità lavorativa fino alla pensione per i soggetti a cui mancano non più di 60 mesi per il raggiungimento del primo requisito utile per il pensionamento.

Si individua nel ricorso ai contratti a tempo determinato una modalità per suddividere su più soggetti le opportunità lavorative nei casi in cui il periodo di cui sopra superi i 60 mesi.

Nella Cpi del 14 marzo, Cgil Cisl Uil hanno ribadito al presidente Pacher la necessità di reperire ulteriori risorse per il 2013 al fine di aumentare i posti di lavoro disponibili, in modo da ridurre il numero di soggetti che, pur in possesso dei requisiti, non avranno possibilità di accedere al progettone.

14 marzo 2013

 

 

TORNA SU