NEWS

Voucher agricoltura. Flai Cgil e Fai Cisl: “Le preoccupazioni Uila sono infondate”

Dichiarazioni di Tiziano Faes (segretario generale Fai Cisl del Trentino) e Manuela Faggioni (segretario generale Flai Cgil del Trentino)

«Il rinnovo del contratto di lavoro territoriale di secondo livello degli operai agricoli è arrivato lunedì 4 marzo alla firma con Coldiretti, Cia e Confagricoltura ad un anno e tre mesi dalla scandenza, garantendo aumenti del 5,2% agli addetti del comparto. Sono state anche aumentate del 2,9% le tariffe di raccolta che si applicano ai lavoratori stagionali impiegati nella raccolta dei prodotti della frutticoltura, con l'impegno di aggangiare l'andamento di queste alla retribuzione dell'operaio comune a partire dal 2014.

Le tariffe, per volere del Ministero del Lavoro, sono diventate il punto di riferimento per il valore dei voucher.A questo proposito le preoccupazioni della Uila Uil, che non ha sottoscritto l'accordo provinciale, sono del tutto infondate. Infatti il voucher può esser utilizzato in agricoltura solo per retribuire giovani studenti sotto i 25 anni o pensionati. La manodopera che abitualmente lavora come stagionale durante il periodo raccolta della frutta in Trentino è, per la stragrande maggioranza, del tutto diversa da queste tipologie».


5 marzo 2013

 

 

TORNA SU