NEWS

Fondo strategico. Le condizioni per l'adesione di Laborfonds

La nota della segreteria della Cgil del Trentino

La Cgil del Trentino conferma il proprio giudizio positivo rispetto alla possibilità che Laborfonds destini una parte del proprio patrimonio per il sostegno ad investimenti locali. La creazione del fondo strategico territoriale può rappresentare il passaggio di svolta rispetto ad un obiettivo - coniugare previdenza integrativa e sviluppo locale - ricercato fin dalla costituzione del fondo pensione e finora non realizzato.

Piuttosto che speculare sulle quantità monetarie che Laborfonds intenderà mettere a disposizione del fondo strategico - su cui delibereranno a tempo debito gli organismi del fondo pensione - è prioritario operare con serietà per ottenere le condizioni necessarie all'attuazione del progetto, avendo sempre come riferimento primario l'interesse degli aderenti.

Prima condizione: servono garanzie adeguate sui rischi, sui rendimenti, sul mantenimento della necessaria diversificazione negli investimenti.

Seconda: va affrontato e risolto il tema della governance del fondo strategico territoriale, in presenza di risorse considerevoli provenienti da Laborfonds.
Terza: è indispensabile il coinvolgimento non formale delle parti istitutive di Laborfonds e dei suoi organismi eletti.

Queste condizioni, ad oggi, sono da costruire. Siamo convinti che possano essere realizzate anche in tempi brevi, non certo attraverso esternazioni improvvisate ma mediante un confronto serio, accurato e responsabile nei luoghi preposti sulle azioni da compiere.


23 novembre 2012 

 

 

TORNA SU