NEWS

PAT. BILANCIO E FINANZIARIA 2013

Testi di legge, documenti accompagnatori e osservazioni alla manovra provinciale. Contrazione delle risorse del 3,1%. Bilancio in calo anche nei prossimi anni. 

La Giunta provinciale di Trento ha approvato il 30 ottobre il disegno di legge riguardante la finanziaria e il bilancio di previsione 2013 che pareggia a circa 4,5 miliardi di euro con un calo del 3,1% destinato a caratterizzare significativamente anche i bilanci futuri. Infatti il calo del gettito fiscale e gli impegni assunti con lo Stato in materia di concorso al miglioramento della finanza pubblica e al miglioramento dei saldi del patto di stabilità hanno imposto una riduzione della spesa complessiva. La spesa corrente dovrà essere ridotta nel 2013 del 2% rispetto al 2012. Del 9% invece quella in conto capitale.

Diversi i fattori che incidono sulla manovra che il Consiglio provinciale è chiamato a discutere ed approvare. Fra questi in primo luogo gli effetti della crisi economica internazionale e della recessione che interessa l'Italia in particolare, con una contrazione prevista del pil nazionale nel 2012 del 2,4%. In Trentino la contrazione sarà invece più contenuta, attorno all'1-1,3%.

La crisi continua a produrre effetti negativi anche in Trentino, in particolare sul fronte delle devoluzioni fiscali, che dovrebbero calare quest'anno del 3,4%, in quanto opera la riserva all'erario del maggior gettito dovuto alla crescita della pressione fiscale. A questo si aggiunge l'effetto della manovra dello Stato per il risanamento dei conti pubblici. Le riserve all'erario, ovvero le somme che lo Stato ha deciso di trattenere per sé, oggetto di contenzioso perché contrarie al dettato dello Statuto di Autonomia, dovrebbero far durare i loro effetti per i prossimi quattro anni. Vi sono poi gli accantonamenti obbligatori - somme che la Provincia non può spendere, pur disponendone - e la riduzione progressiva dei gettiti arretrati, una voce importante del Bilancio provinciale, che spariranno definitivamente nel 2017.

Qui a fianco sono pubblicati tutti i documenti riguardanti la manovra di bilancio per il 2013 con le osservazioni di Cgil Cisl Uil al disegno di legge di bilancio e della finanziaria.

5 novembre 2012 

 

 

TORNA SU