NEWS

tsm-LaReS. Il seminario sul sindacato europeo

Giovedì 4 ottobre a Trento la presenza del direttore del dipartimento formazione dell'Etui, l'istituto europeo sindacale. Dialogo con il rappresentante italiano alla Ces, Luca Visentini 

tsm-LaReS. Il seminario sul sindacato europeo

Nell'ambito delle attività formative della scuola per delegati e funzionari sindacali tsm-LaReS - Laboratorio relazioni sindacali – gestita da Trentino School of Management e dalle tre confederazioni sindacali trentine CGIL, CISL e UIL, giovedì 4 ottobre a partire dalle 14.30 a Sardagna presso il centro Panorama si svolgerà  una giornata di approfondimento riguardo al ruolo e alle funzioni del sindacato europeo alla presenza del direttore del dipartimento formazione dell'ETUI – European Trade Union Insitute – Ulisses Garrido e del Segretario della Confederazione europea dei sindacati - ETUC - Luca Visentini.

Durante il confronto pomeridiano, condotto da Massimo Mascini, direttore responsabile de “Il diario del lavoro”, Garrido spiegherà l'importanza della formazione e della qualifica dei quadri sindacali per affrontare la crisi, l'austerità e costruire l'Europa sociale. L'intervento di Visentini sarà volto invece a chiarire le funzioni della Confederazione europea dei Sindacati, l'importanza del dialogo sociale e il ruolo del movimento sindacale di fronte alla crisi in Europa.

Va sottolineato infatti come proprio a livello europeo - all’interno delle strutture dell’ETUC e dell’ETUI - le tre confederazioni italiane collaborino fianco a fianco nel definire iniziative e posizioni comuni, attività di lobbyng, partecipando attivamente ai processi di decision making comunitari, cercando quindi di fare sintesi tra diverse storie e tradizioni sindacali, nell'interesse di tutti i lavoratori dell'Unione. E proprio nel sindacato europeo e nelle collaborazioni transfrontaliere tra forze sindacali si può intravedere una possibile evoluzione per l'intero movimento sindacale che ogni giorno si trova a fare i conti con un mercato del lavoro non più racchiuso entro rassicuranti frontiere economiche nazionali. 

3 ottobre 2012 

 

 

TORNA SU