NEWS

Scuola. Bertoldi (Flc Cgil): “Aperto il confronto sulle immissioni in ruolo”

Mercoledì il nuovo incontro con l'amministrazione provinciale per la definizione del numero dei nuovi assunti a tempo indeterminato

Si è aperto stamane presso il palazzo dell'istruzione della Provincia l'annuale confronto con l'amministrazione per l'informativa sulle immissioni in ruolo del personale docente della scuola a carattere statale, primaria e secondaria, per l'anno scolastico 2012/2013.

A questo proposito la segretaria generale della Flc Cgil del Trentino, Gloria Bertoldi, ricorda l'impegno del sindacato per ridurre al minimo il tasso di precarietà nella scuola trentina. «La Flc Cgil del Trentino – afferma la sindacalista - ha ribadito oggi la richiesta di garantire assunzioni con personale a tempo indeterminato almeno per tutte le cattedre coperte oggi con supplenze annuali».

«Abbiamo ripetuto all'amministrazione – spiega Bertoldi – la richiesta avanzata nel luglio dello scorso anno. A fronte del taglio di uno scatto di anzianità e quindi di retribuzione per i neo assunti, introdotto dall'allora ministro Gelmini con un accordo sindacale non sottoscritto dalla Flc Cgil, in Trentino avevamo ipotizzato la copertura con personale stabile di tutti quelli incarichi annuali affidati fino ad oggi con contratti a termine. Confidiamo che questa richiesta venga accolta. Ad ogni buon conto, ci parrebbe davvero limitante provvedere ad immissioni che coprissero solo le cattedre del personale andato in pensione».

Tra l'altro, proprio la Flc Cgil ha chiesto dati maggiormente approfonditi su pensionamenti, cattedre vacanti suddivise per insegnamenti, numero di classi previste per l'anno scolastico 2012-2013. I funzionari dell'amministrazione provinciale presenti oggi al tavolo del confronto con i sindacati di categoria hanno preso atto delle richieste ed hanno aggiornato il confronto a mercoledì 11 luglio quando si sono impegnati a portare i dati richiesti dalle organizzazioni sindacali.

9 luglio 2012

 

 

TORNA SU