NEWS

Metalmeccanici. Sciopero e assemblea della Fiom

Astensione dal lavoro di otto ore per i circa 16 mila addetti in Trentino contro la riforma delle pensioni e la revisione dell'articolo 18. Alle 10 al centro civico della Clarina a Trento l'assemblea delle tute blu

Metalmeccanici. Sciopero e assemblea della Fiom

Otto ore di astensione dal lavoro domani per protestare contro la riforma delle pensioni, la revisione della disciplina del licenziamento e la mancata universalità del nuovo sistema di ammortizzatori sociali.

Sono queste, in estrema sintesi, le ragioni che hanno spinto la Fiom Cgil del Trentino a proclamare lo sciopero generale del settore in Trentino nella giornata di mercoledì 13 giugno, all'interno di una serie di iniziative che tra mercoledì 13 e venerdì 15 giugno, coinvolgono l'intero territorio nazionale.

I metalmeccanici trentini, in totale circa 16 mila addetti nei comparti industriale ed artigiano, si asterranno dal lavoro per l'intero turno o giornata di lavoro. La mobilitazione coinvolgerà anche i dipendenti delle aziende del settore informatico cui si applica il contratto di lavoro metalmeccanico.

In occasione della giornata di sciopero la Fiom Cgil del Trentino organizza anche un'assemblea di tutte le lavoratrici e di tutti i lavoratori del settore che si terrà mercoledì 13 giugno alle ore 10 presso la sala del centro civico della circoscrizione Oltrefersina in via la Clarina 2/1 a Trento. Oltre ad una serie di interventi sui contenuti della riforma del mercato del lavoro, in discussione alla Camera dei Deputati, è previsto anche l'intervento del segretario generale della Fiom Cgil del Trentino, Roberto Grasselli.

12 giugno 2012

 

 

TORNA SU