NEWS

Festival e ministri. Caramelle (Filcams Cgil): “Il sindacato contesta il Governo con lo sciopero”

Dichiarazioni di Roland Caramelle, segretario generale Filcams Cgil del Trentino

«Contestare le politiche attuate da un governo e dai suoi ministri non è un reato. L'esecutivo presieduto da Mario Monti sostiene decisioni che hanno penalizzato le lavoratrici e i lavoratori, basti pensare ai provvedimenti del ministro Fornero che ha innalzato l'età pensionabile fino a 67 anni ed ha limitato il diritto alla reintegrazione sul posto di lavoro per chi ha subito un licenziamento illegittimo.

Questo però non significa che la Filcams Cgil del Trentino sia parte attiva di ogni occasione di contestazione, neppure quelle che venissero organizzate nel contesto del Festival dell'Economia di Trento e in concomitanza con la presenza del ministro Fornero.

La Filcams Cgil del Trentino infatti è impegnata a promuovere una giornata di sciopero per la metà di giugno nei settori del commercio, del turismo e dei servizi in tutta la nostra provincia, per protestare radicalmente contro le scelte del governo Monti e della sua maggioranza, che hanno impoverito le lavoratrici ed i lavoratori italiani senza risolvere la crisi economica. Lo sciopero quindi sarà il momento in cui contestare l'operato del governo Monti».

28 maggio 2012

 

 

TORNA SU