NEWS

Sgravi Irap. Caramelle (Filcams Cgil): “Serve impegno al blocco dei licenziamenti e al rinnovo dei contratti"

Disegno di legge della Giunta per un taglio dello 0,5% all'aliquota della tassa sulle attività produttive per le aziende del commercio e del turismo. Il sindacato del commercio chiede il contratto territoriale

La Giunta provinciale, nella seduta di stamane, ha approvato un disegno di legge per ridurre l'Irap alle imprese della distruzione commerciale, del comparto ricettivo e della ristorazione. Se la proposta verrà approvata dal Consiglio provinciale, le aziende del comparto turistico e commerciale godranno durante questo anno fiscale di uno sgravio sull'aliquota dell'imposta regionale pari allo 0,5% che si aggiunge a quelli già previsti dalla legge finanziaria provinciale per il 2012.

Sul tema interviene anche il segretario generale della Filcams Cgil del Trentino, Roland Caramelle. «Siamo consapevoli – esordisce Caramelle – della fase particolarmente delicata vissuta dalle imprese del settore. Il generale calo dei consumi, dovuto alla crisi e alle politiche di austerity del governo Monti, colpisce infatti in modo particolare i settori della distribuzione e del turismo».

«Fino ad oggi – continua il sindacalista – la giunta provinciale aveva seguito la strada di garantire sgravi fiscale in maniera selettiva, cercando di premiare le aziende che investivano su se stesse, quelle che garantivano la copertura degli ammortizzatori sociali ed infine quelle che rinnovavano i contratti di secondo livello».

«A questo proposito – conclude Caramelle – è buona cosa che il Consiglio provinciale eserciti le proprie competenze legislative per fare in modo che gli sgravi siano vincolati all'impegno a mantenere inalterati i livelli occupazionali bloccando i possibili licenziamenti legati alla crisi e alla sottoscrizione dei contratti territoriali del turismo e del commercio che non vengono rinnovati ormai da qualche lustro».

30 marzo 2012

 

 

TORNA SU