NEWS

Icef. Burli (Cgil): “I controlli sono garanzia di equità”

«L'impegno della Provincia nel verificare le forme mendaci di dichiarazioni Icef è encomiabile e doveroso. Quella dei controlli a campione è una garanzia fondamentale di maggiore equità del sistema di certificazione della condizione economica e quindi, indirettamente, del welfare provinciale.

Accanto alle attività di controllo, non bisogna però smettere di affinare il modello rendendolo sempre più efficace allo scopo sia di certificare i reali livelli di benessere delle famiglie che chiedono benefici pubblici, sia di incentivare comportamenti virtuosi. Per questo, al fine di promuovere il lavoro e premiare la famiglie in cui lavorano più componenti, si può agire anche sui criteri Icef, deducendo quote crescenti di reddito da lavoro femminile.

Sul fronte del reddito di garanzia, dobbiamo poi qualificare i servizi per l'impiego e chiedere ai percettori un impegno concreto alla ricerca attiva di lavori regolari. Su questo versante l'Agenzia del lavoro sta producendo uno sforzo importante. Ora serve che la Provincia lo sostenga investendo risorse sulle politiche attive del lavoro».

27 gennaio 2012

 

 

TORNA SU