NEWS

Metalmeccanici. 9 marzo, sciopero e manifestazione Fiom

Le tute blu della Cgil protestano contro l'estromissione da Fiat, per il rinnovo del contratto e in difesa dell'articolo 18. Dal Trentino cinque pullman alla volta della capitale

Metalmeccanici. 9 marzo, sciopero e manifestazione Fiom



Sciopero generale e manifestazione nazionale a Roma dei metalmeccanici il prossimo 9 marzo. L'iniziativa è della Fiom che, dopo aver annullato il corteo previsto per il 18 febbraio, ha deciso di trasformare la giornata di protesta in un vero e proprio sciopero generale del settore.



Alla base della mobilitazione c'è la volontà della Fiom di rilanciare le proprie richieste al governo e alle imprese. In primo luogo, le tute blu della Cgil chiedono alla Fiat di ritornare sui propri passi garantendo a tutti i lavoratori il diritto di scegliere liberamente il sindacato da cui farsi rappresentare. L'azienda automobilistica guidata da Marchionne sostiene infatti che solo chi ha firmato gli accordi sindacali può nominare i propri delegati. A Trento Giorgio Airaudo ha ribadito che la Fiom si batterà contro questa scelta fino a giungere alla corte costituzionale.

Sul tappeto c'è anche il contratto collettivo nazionale. Dopo la firma separata del 2009, oggi la Fiom vuole rilanciare la propria piattaforma per rinnovare il contratto nazionale dei metalmeccanici sulla base di quello sottoscritto unitariamente nel 2008 ed ormai scaduto da tre mesi.

Infine la Fiom a Roma vuol far sentire la voce degli operai metalmeccanici anche sul fronte della trattativa per la riforma del mercato del lavoro. Su un punto i metalmeccanici della Cgil non sono disposti a cedere di un passo: la modifica dell'articolo 18. Per la Fiom infatti non si può manomettere l'articolo dello statuto dei lavoratori che tutela le lavoratrici e i lavoratori dipendenti di aziende sopra i 15 dipendenti dai licenziamenti senza motivo. Anzi per la Fiom è tempo di estendere la tutela dell'articolo 18 anche ai lavoratori delle piccole imprese che oggi ne sono prive.

Veneredì 9 marzo lo sciopero di 8 ore, dell'intera giornata o turno di lavoro, si terrà ovviamente anche in Trentino. La Fiom organizza inoltre il trasferimento in pullman a Roma per tutti coloro che volessero partecipare alla manifestazione nazionale. Le partenze sono previste nella notte tra giovedì 8 e venerdì 9 marzo da Trento (piazzale Zuffo, ore 23.30), Arco (piazzale Dana, ore 23.30) e Rovereto (casello Rovereto Sud, ore 24.00). Per informazioni e prenotazioni è sufficiente telefonare al numero 0461 303911 o scrivere una mail all'indirizzo accoglienza@cgil.tn.it .

4 marzo 2011

 

 

 

TORNA SU