NEWS

Whirlpool. Siglata l'ipotesi di accordo a Spini di Gardolo

Azienda e sindacati trovano l'intesa su orari di lavoro, gestione degli esuberi e contratto di solidarietà. A gennaio il referendum tra i dipendenti sui contenuti dell'accordo

Dichiarazioni di Roberto Grasselli, segretario generale della Fiom CGIL del Trentino

"Quella firmata questa sera con Whirlpool e' un'ipotesi di accordo che, in quanto tale, per essere valida, dovrà essere sottoposta al voto delle lavoratrici e dei lavoratori dello stabilimento di Spini di Gardolo. Lo prevede uno specifico capitolo dell'intesa.

L'accordo, oltre a definire una nuova articolazione dell'orario di lavoro conforme alla contrattazione nazionale e di gruppo, stabilisce i vincoli ai quali l'azienda dovrà attenersi nella formalizzazione della procedura di mobilità. In primo luogo, nel corso del biennio 2012-2013, gli esuberi potrà riguardare il personale che non si opponga formalmente alla messa in mobilità.

Se si verificasse che, in questo mondo, non si raggiungerà la soglia di 70 addetti, per evitare ulteriori esuberi oltre a quelli volontari, verra' attivato un contratto di solidarietà".

 

 

TORNA SU