NEWS

Detassazione. Accordo tra Confindustria e Cgil, Cisl e Uil

Ora si attende il decreto che fissa l'importo detassabile e la soglia di reddito per accedere al beneficio. Nei prossimi giorni verranno formalizzate le intese con le altre categorie

Detassazione. Accordo tra Confindustria e Cgil, Cisl e Uil

Confindustria Trento e Cgil, Cisl, Uil del Trentino hanno quest’oggi firmato l’accordo volto ad agevolare, anche per l’anno 2012, l’accesso ai benefici fiscali per i lavoratori sulle componenti accessorie della retribuzione, corrisposte in relazione ad incrementi di produttività.

Il Presidente Paolo Mazzalai ed i Segretari Franco Ianeselli, Lorenzo Pomini ed Walter Alotti hanno così dato tempestivamente attuazione all’accordo quadro definito in sede nazionale poco prima di Natale, realizzando il presupposto per l’applicazione dei benefici fiscali, fattore di oggettivo interesse per lavoratori e datori di lavoro.

L’intesa, nel rispetto delle disposizioni statali, replica quanto analogamente già realizzato per il 2011 e consente alle imprese associate interessate di riconoscere senza ulteriori procedure l’agevolazione fiscale per tutti gli istituti previsti dal contratto collettivo nazionale applicato, che abbiano determinato incrementi di produttività, qualità, redditività, innovazione, efficienza organizzativa, o altri elementi rilevanti ai fini del miglioramento della competitività aziendale.

Per l’effettiva applicazione dei benefici sul piano amministrativo, è peraltro attesa l’apposita disposizione statale che individua i vari parametri di riferimento, vale a dire il plafond massimo detassabile ed il reddito di accesso.

Al termine dell’incontro le parti hanno espresso comune soddisfazione per la validità dell’iniziativa, auspicandone il consolidamento, nonché per la rapidità con la quale l’intesa è stata raggiunta.  

12 gennaio 2012

 

 

TORNA SU