NEWS

Lutto Cgil. Grasselli (Fiom Cgil): “Milena Demozzi, una vita spesa per la Fiom”

Dichiarazioni di Roberto Grasselli (segretario generale della Fiom Cgil del Trentino)

«Ci mancherà. Milena Demozzi mancherà a tutte le lavoratrici e a tutti i lavoratori metalmeccanici trentini per i quali ha speso la maggior parte della propria vita. Era arrivata al sindacato dei metalmeccanici a soli 21 anni nel lontano 1980. Insieme a lei, la Fiom ha affrontato stagioni felici, altre più difficili, a volte momenti dolorosi, sempre con la voglia di andare avanti, di mettersi in discussione, di migliorarsi, con la leggerezza del suo sorriso e la profondità dei suoi occhi grandi.

Quando una storia, un rapporto dura tanto come quello di Milena con il sindacato dei metalmeccanici è difficile distinguere le ragioni della politica da quelle del cuore, è persino assurda l'idea stessa di tracciare un bilancio di qualsiasi sorta, non è possibile misurare le conquiste raggiunte rispetto alle sconfitte patite. Tutto si confonde e quel che resta è la consapevolezza – questa sì carica di senso e piena di calore - di aver percorso un lungo tratto di strada insieme. Insieme ai compagni di lavoro, insieme alle delegate e ai delegati con i quali discutere in infiniti direttivi, assemblee e trattative, insieme alle iscritte e agli iscritti cui offrire tutela, insieme alle lavoratrici e ai lavoratori metalmeccanici trentini che Milena ha saputo servire con grande passione.

Per questo oggi so di interpretare il sentimento di tutti coloro che l'hanno conosciuta quando dico che ci mancherà. Ed in questo momento di dolore, il nostro pensiero va alla sua famiglia, agli amici e al suo amato compagno, Ottorino. Con loro vogliamo condividere queste giornate di sofferenza, nella certezza che il ricordo di Milena resterà sempre vivo nei nostri cuori».

3 dicembre 2011

 

 

TORNA SU