NEWS

Whirlpool. La lettera delle lavoratrici e dei lavoratori

Siamo noi quelli che

Siamo noi quelli che hanno visto ridursi del 20% il potere d'acquisto del proprio salario negli ultimi dieci anni.

Siamo noi quelli che svolgono il proprio lavoro con passione, attenzione e professionalità.

Siamo noi quelli che, malgrado tutto, ci tengono al proprio lavoro e collaborano per la soluzione delle problematiche.

Siamo noi quelli che fanno fatica ad arrivare alla fine del mese.

Siamo noi quelli che pagano fino all'ultimo centesimo le tasse, perché ritengono che è un dovere sociale.

Siamo noi quelli che a volte con le braccia e con il corpo dolente, lavorano, però andiamo avanti lo stesso.

Siamo noi quelli che credono che gli amministratori e i politici devono perseguire il bene comune e non i propri interessi.

Siamo noi quelli che non hanno chiesto - e né lo faranno mai - condoni fiscali ed edilizi.

Siamo noi quelli che sperano in una vera lotta all'evasione fiscale così non saremo sempre noi a pagare.

Siamo sempre noi quelli che credono di poter stare insieme a tutte le persone senza erigere muri per le loro differenze di paese o di razza, perché siamo fondamentalmente solidali.

Siamo noi quelli che amano questo nostro caro Paese.

Noi non faremo passi indietro, ci rimboccheremo le maniche perché i nostri figli e i nostri nipoti abbiano un futuro migliore.

Noi siamo così.

Le lavoratrici e i lavoratori della Whirlpool di Spini di Gardolo

 

 

TORNA SU