NEWS

Vertenza precari scuola. La Flc Cgil promuove un ricorso collettivo

Entro il 20 luglio la raccolta di tutta la documentazione. Il 18 luglio assemblea dei docenti precari interessati al ricorso per la verifica della possibilità di stabilizzazione

Lunedì 20 giugno 2011 la FLC CGIL ha incontrato gli avvocati Stefano Giampietro e Sonia Guglielminetti, incaricati di seguire la vertenza precari. E' stata consegnata agli stessi tutta la documentazione presentata dagli interessati nei giorni passati. Queste, in sintesi le osservazioni emerse.

L'ufficio legale procederà con la presentazione di un ricorso collettivo e cumulativo di due diverse tipologie.
1. docenti abilitati (134 docenti) con richiesta di convertire il rapporto di lavoro da tempo determinato a tempo indeterminato, il risarcimento danni e il riconoscimento dell'anzianità di carriera
2. docenti non abilitati (17 docenti) con richiesta di risarcimento danni e riconoscimento dell'anzianità di carriera; in quest'ultimo caso non è sta considerata la possibilità di richiedere la conversione del contratto a tempo indeterminato perché manca il requisito fondamentale, stabilito nella legge costituzionale, del superamento della prova selettiva per l'accesso al ruolo nella pubblica amministrazione.

Documentazione.
E' assolutamente necessario, per chi non l'avesse già fatto, completare la documentazione presentando copia di TUTTI i contratti di lavoro, dal primo giorno di servizio; infatti è stato precisato che, poiché si è deciso di procedere con la vertenza rispetto a tutti gli incarichi assunti, indipendentemente dalla vacanza del posto e dal numero di giorni di servizio, per far valere le richieste al giudice del lavoro occorre documentare i periodi con la relativa copia del contratto; i contratti di lavoro sono richiesti anche per i periodi di servizio brevi, purché prestati nelle scuole a carattere statale di Trento (elementari, medie e superiori); per coloro che non fossero in possesso di alcuni contratti, si ricorda che è possibile richiedere gli stessi alla scuola dove i servizi sono stati prestati, se l'incarico è stato dato dalla graduatoria di istituto, oppure al Servizio gestione risorse umane scuola e formazione, Ufficio concorsi e assunzioni, a Trento, se l'incarico è stato assegnato da graduatoria provinciale. Non importa che quei periodi di lavoro siano stati elencati nell'impugnativa inviata a gennaio alla provincia.

E' necessario presentare il certificato di servizio e la copia del contratto di lavoro anche dell'anno scolastico in corso. In aggiunta a quanto già richiesto, i legali hanno chiesto copia del certificato di abilitazione all'insegnamento o, in alternativa, copia della graduatoria provinciale da cui risulti l'inserimento del docente.

TUTTA LA DOCUMENTAZIONE VA PRESENTATA DIRETTAMENTE ALL'UFFICIO VERTENZE DELLA CGIL DEL TRENTINO, VIA MUREDEI, 8 TRENTO ENTRO IL 20 LUGLIO 2011. Entro la stessa data e presso la stessa struttura è necessario firmare il mandato agli avvocati che corrisponde alla presentazione del vero e proprio ricorso.

La FLC CGIL, come già anticipato, ha deciso di sostenere autonomamente le spese legali per il ricorso, chiedendo un minimo contributo agli interessati, pari a 50 euro. Tutti i docenti che decideranno quindi di procedere firmando il mandato ai legali, potranno versare tale cifra tramite un bollettino postale che verrà loro fornito al momento della sottoscrizione.

Si ricorda che, secondo il regolamento dell'ufficio vertenze della CGIL del Trentino, a seguito della definizione della controversia, nel caso in cui il ricorso venga vinto e le somme siano recuperate, i lavoratori verseranno all'ufficio vertenze lavoro una quota di servizio determinata sulla base delle somme nette recuperate, differenziata a seconda dell'anzianità di iscrizione (5% se nuovo iscritto; 2% se iscritto da più di 3 anni; zero se iscritto da più di 5 anni; massimale pari a 750 euro).

Per tutti coloro che desiderano ricevere ulteriori chiarimenti ed informazioni prima di firmare il mandato all'ufficio legale, è stata prevista un'assemblea lunedì 18 luglio p.v., alle ore 15, presso la Sala Gabardi della CGIL del Trentino, via Muredei, 8 Trento, in cui saranno presenti sia rappresentanti della FLC CGIL, sia gli avvocati. In quell'occasione sarà anche possibile eventualmente completare la documentazione e firmare il mandato.

Gloria Bertoldi
segretaria generale della FLC CGIL del Trentino

21 giugno 2011 

 

 

TORNA SU