NEWS

Festival Economia. Susanna Camusso e gli altri

Al via la sesta edizione della kermesse sulla scienza triste. Tra il 2 e il 5 giugno, studiosi, esperti e semplici cittadini discuteranno di libertà economica e dei suoi limiti 

Festival Economia. Susanna Camusso e gli altri
La sesta edizione del Festival dell'economia di Trento sarà dedicata ai confini della libertà economica. Come ogni anno, il tema verrà sviscerato da studiosi, esperti e giornalisti di tutto il mondo che ne discuteranno con i cittadini e l'affezionatissimo popolo dello scoiattolo. Le piazze di Trento diventeranno delle vere e proprie agora dove tutti potranno porre domande e discutere con manager e accademi di fama planetaria. E tra i tanti relatori sarà a Trento anche la segretaria generale della CGIL, Susanna Camusso.
 

Dopo le anteprime con Amartya Sen e con la trasferta a Napoli, il Festival prenderà ufficialmente avvio giovedì 2 giugno quando la guest star sarà Dani Rodrick, economista di Harvard, critico verso la globalizzazione e fautore di nuove forme di protezionismo.

Tra venerdì 3 e domenica 5 calcheranno il palcoscenico del festival studiosi e saggisti del calibro di Esther Duflo, esperta di cooperazione allo sviluppo, Alberto Alesina, Alan Krueger, Daniel Hamermesh, Fabrizio Zilibotti, Philippe Aghion, Roger Abravanel, Federico Rampini, Gian Carlo Caselli e Valclav Havel, autore del manifesto Charta '77 e primo presidente della repubblica Ceca dopo la caduta del Muro di Berlino. Da non perdere per nulla al mondo il confronto tra il ministro Maroni e uno dei massimi esperti mondiali di immigrazione, Giovanni Peri. L'edizione numero 6 sarà chiusa da una vecchia conoscenza del Festival, il sociologo Zygmunt Bauman.

Tra i protagonisti del Festival 2011 ci sarà anche Susanna Camusso. Domenica 5 giugno alle 11 al Castello del Buonconsiglio, la segretaria generale della CGIL affronterà un tema centrale per il sistema sociale ed il mercato del lavoro italiano, tra disoccupazione giovanile, precarietà e uan finanza pubblica sempre più sotto stress. Con Pietro Garibaldi, estensore di una proposta per il contratto di lavoro unico, Camusso discuterà di "Stato, mercato e protezione sociale".

Ma la presenza di Susanna Camusso non sarà limitata solo al Festival. Sabato 4 giugno infatti la segretaria generale della CGIL parteciperà ad un incontro organizzato dal Museo Storico. Alle ore 17.30 alle Gallerie di Piedicastello dialogherà su un tema che riempie la cronaca di tutti i giorni - i conflitti e le guerre nel mondo - con il giornalista Raffaele Crocco, il presidente dell'Università di Trento, Innocenzo Cipolletta e il fotografo Romano Cagnoni, autore della mostra "La guerra negli occhi".

Anche per questa edizione il Festival avrà una sua appendice in piazza Duomo. In particolare alla tenda aperta si discute di Trentino e dei suoi sforzi per battere la crisi. Il fitto programma di appuntamenti prende il via il 2 giugno con confronti e dibattiti tra tecnici provinciali e rappresentanti delle parti sociali sugli effetti della manovra aticrisi, sul ruole del sistema di welfare, sulle politiche industriali e le azioni di sistema per rilanciare la crescita economica in Trentino. Per la Cgil del Trentino interverranno Franco Ianeselli, Franco Ischia e Claudia Loro

31 maggio 2011

 

 

TORNA SU