NEWS

Le migliori tesi di laurea sul lavoro

I problemi delle nuove generazioni al centro del Premio per tesi di laurea sul lavoro promosso da Cgil, Cisl e Uil del Trentino. Proclamati i vincitori

Le migliori tesi di laurea sul lavoro
Sono Matteo Avogaro e Alessandra Vighi della Facoltà di Giurisprudenza, Chiara Cunico di Sociologia ed Elena Giovannini di Scienze cognitive i vincitori del premio per tesi di laurea sul mondo del lavoro, promosso da Cgil, Cisl e Uil del Trentino. Avogaro è stato premiato per la tesi "Il mercato del lavoro e l'estensione delle tutele: le prospettive di riforma dell'ordinamento italiano nel contesto Europeo e comparato", Vighi per la tesi "Il diritto di sciopero e gli orientamenti della Corte di Giustizia", Cunico per la tesi "Dal tavolo di contrattazione al lavoro quotidiano. Il caso di un'industria metalmeccanica della provincia veronese" e Giovannini per la tesi "Transfer della formazione, solitudine lavorativa ed expertise percepita: uno studio sui dipendenti di una multiutility del nord Italia". 
  
Anche quest'anno l'appuntamento è stato occasione per riflettere, in prossimità del primo maggio, sui principali problemi del lavoro che riguardano soprattutto le nuove generazioni, alle prese con le difficoltà e le incertezze legate all'occupazione. 
 


La cerimonia di premiazione delle migliori tesi di laurea si è svolta oggi pomeriggio nella sala conferenze "Alberto Silvestri" della Facoltà di Economia dell'Università di Trento. È stata presieduta da Paolo Burli, segretario della CGIL del Trentino. Si è aperta con il saluto del prorettore Alberto Molinari e ha visto la partecipazione anche di Lorenzo Pomini della CISL, Ermanno Monari della UIL, e dei docenti dell'ateneo trentino che hanno fatto parte della commissione giudicatrice: Giorgio Bolego (Facoltà di Economia), Attila Bruni (Facoltà di Sociologia), Maria Paola Paladino (Facoltà di Scienze cognitive) e Riccardo Salomone (Facoltà di Giurisprudenza). 

Il pomeriggio è proseguito con la tavola rotonda sul tema "Ammortizzatori sociali e politiche attive del lavoro: i giovani al centro", introdotta dal preside della Facoltà di Economia, Paolo Collini e presieduta dal segretario della UIL del Trentino, Ermanno Monari con la partecipazione di Tito Boeri, docente di Economia del lavoro all'Università Bocconi, Giorgio Bolego, docente di Diritto del lavoro all'Università di Trento, Mauro Ghirotti, direttore dei Servizi per l'Impiego dell'Agenzia del Lavoro (PAT) e Sergio Vergari, dirigente del Servizio Lavoro della PAT, e le conclusioni affidate al segretario della CISL del Trentino, Lorenzo Pomini.

29 aprile 2011  

 

 

TORNA SU