NEWS

Malgara di Borghetto. Cassa integrazione per altre 13 settimane

Senza nuove commesse ad aprile scatterà la cassa straordinaria. La preoccupazione della Flai Cgil

Malgara di Borghetto. Cassa integrazione per altre 13 settimane

E' stato siglato stamane l'accordo tra le organizzazioni sindacali e la Malgara Chiari & Forti di Borghetto di Avio per il rinnovo della cassa integrazione ordinaria per le prossime 13 settimane. Il ricorso alla sospensione dei lavoratori è giustificato dal perdurare della stasi degli ordinativi dopo la perdita di una commessa all'inizio del 2010. Nella cassa integrazione verranno coinvolti 60 dei 150 occupati attualmente nello stabilimento di Borghetto.

«Con questo pacchetto di cassa - ricorda Stefano Montani della Flai Cgil del Trentino - ad aprile le settimane di integrazione ordinaria saranno esaurite. Ad aprile quindi se non la ex Paf non riuscirà ad acquisire nuove commesse, sarà costretta a chiedere l'accesso alla cassa integrazione straordinaria, ultimo baluardo prima della messa in mobilità di parte del personale». Infatti l'integrazione straordinaria può essere autorizzata solo a fronte di un piano di ristrutturazione aziendale.

«Siamo molto preoccupati - conclude Montani - riguardo le prospettive produttive dello stabilimento di Borghetto. Crediamo che in azienda esistano le professionalità adatte a rilanciare il marchio e i suoi prodotti sul mercato nazionale ed internazionale. Ora però servono fatti concreti per dare più sicurezze ai lavoratori e alle comunità di Borghetto e di Avio».

 


4 gennaio 2011

 

 

 

TORNA SU