NEWS

Orvea- S. Pio X. Sciopero pienamente riuscito

Le lavoratrici e i lavoratori della filiale Orvea di S. Pio X questa mattina hanno incrociato le braccia contro la disdetta del contratto integrativo

Questa mattina alla filiale Orvea di via S. Pio X l'attività non si è svolta nei ritmi consueti: per due ore- dalle 10.00 alle 12.000- la quasi totalità dei lavoratori si è astenuta dal lavoro, aderendo allo sciopero indetto da FILCAMS - CGIL del Trentino e FISASCAT- CISL, e la maggior parte dei clienti ha appoggiato le loro ragioni, non entrando nel negozio e rinviando la spesa. 

Al centro dell'ennesima protesta dei lavoratori, la disdetta unilaterale del contratto integrativo aziendale, che si traduce in un taglio agli stipendi di circa 200 euro lordi. Il sindacato ha proposto ai vertici aziendali il ritiro della disdetta e l'avvio di un confronto per definire i criteri a cui legare i premi di risultato: purtroppo l'azienda ha deciso di proseguire sulla strada dello scontro, con scelte miopi che impediscono il concretizzarsi di relazioni sindacali serene.

"L'azienda ha deciso di far pagare ai lavoratori la crisi in cui versa", afferma Roland Caramelle, segreteria provinciale FILCAMS- CGIL del Trentino. "Ma non ha capito che in questa maniera non solo mette in crisi i suoi dipendenti e li offende nella loro dignità professionale, ma mette a dura prova la possibilità di continuare ad offrire un servizio di qualità. Abbiamo più volte chiesto ai vertici di Orvea di presentarci un piano aziendale, che punti al risanamento dei conti e al rilancio dell'azienda: ci hanno risposto sbattendoci in faccia la disdetta del premio presenza mensile. Ma senza un piano di rilancio, la crisi di Orvea è destinata a peggiorare".

 


22 dicembre 2010

 

 

 

TORNA SU