NEWS

Un fondo di solidarietà con il Veneto alluvionato

I segretari di Cgil Cisl e Uil del Trentino lanciano un appello ad imprenditori e politica

Al coordinamento imprenditori e alla Giunta provinciale 

Come a conoscenza di tutti, la regione Veneto è stata colpita da una pesante e devastante alluvione che ha danneggiato migliaia di famiglie nei beni e negli affetti, compromesso pesantemente l’attività di centinaia di aziende piccole e grandi, pregiudicando il proseguimento di migliaia di posti di lavoro, rovinato opere pubbliche (servizi ed infrastrutture comprese quelle di natura idrogeologica) che vanno prontamente ripristinate.

CGIL-CISL-UIL del Trentino, così come fatto in occasione delle recentissime tragedie che hanno toccato l’Abruzzo e Haiti, intendono lanciare una campagna di solidarietà a favore delle popolazioni e delle aziende venete colpite dall’alluvione che si concretizzerà con una raccolta – già positivamente sperimentata nel passato – di contributi volontari dei lavoratori pari a mezz’ora di lavoro, e un contributo equivalente, per ogni adesione, da parte delle imprese.Ci sembra questo l’unico modo – concreto – di far sentire la nostra vicinanza e solidarietà a questa Regione così duramente colpita da eventi naturali ma anche dall’incuria dell’uomo, e di dare una risposta forte e silenziosa a polemiche, vecchie e nuove, che ogni tanto giungono da questi territori rispetto alla nostra provincia.Per questo siamo a chiedere la vostra attenzione ed il vostro sostegno a questa iniziativa, riservandoci rispetto ad una vostra condivisione di istituire, come fatto in altre occasioni, il c/c su cui effettuare i versamenti e le persone da nominare per il necessario sostegno tecnico/organizzativo.In attesa di un vostro riscontro inviamo distinti saluti.

Paolo Burli (Cgil del Trentino), Lorenzo Pomini (Cisl del Trentino), Ermanno Monari (Uil del Trentino)

11 novembre 2010 

 

 

 

TORNA SU