NEWS

Assemblea negata. Fp Cgil pronta al ricorso contro la Sacra Famiglia

A Rovereto impedita l'organizzazione di un'assemblea dei lavoratori. La Fp denuncia un atteggiamento antisindacale

Che alla Sacra Famiglia la nostra Organizzazione Sindacale non fosse decisamente la benvenuta si sapeva, ma che si potesse arrivare a negare il diritto di assemblea dei lavoratori non era ancora successo. La scusa - paradossale - è che contestualmente si svolge un’altra assemblea sindacale per cui è necessario spostare ad altra data la riunione dei lavoratori iscritti e simpatizzanti CGIL.

Il giorno 28 settembre a Roma è stato sottoscritto l’accordo che rinnova il contratto nazionale di lavoro AGIDAE, quindi anche dei dipendenti della Sacra Famiglia di Rovereto. E’ l’illustrazione di questo e di altri passaggi sindacali, messi all’ordine del giorno della assemblea, che viene negata alla CGIL.“Abbiamo già dato mandato ad un Legale per verificare l’esistenza dei presupposti per un ricorso per condotta antisindacale” dichiara Michele Olivieri per la Funzione Pubblica CGIL.

“Non è accettabile che venga rigettata una richiesta da noi debitamente e tempestivamente presentata”. “Noi siamo disposti a ragionare sulla logistica, perché lo spazio nella struttura di via Saibanti c’è, ma non accettiamo diktat da parte della Direzione. Troppe volte subiamo atteggiamenti discriminatori nei confronti nostri e dei nostri iscritti.” La Direzione avrebbe negato l’autorizzazione infatti adducendo problemi organizzativi e logistici, affermando la necessità di preavviso di almeno una settimana.

“E’ un abbaglio, per il preavviso bastano 4 giorni a norma del contratto e noi li abbiamo rispettati ampiamente. Nulla può esserci imputato. Non vorremmo arrivare alla conclusione che esistano sigle più simpatiche e sigle meno simpatiche, tra le quali, storicamente, la nostra. Noi ci saremo comunque mercoledì 27 ottobre” conclude il funzionario CGIL.

22 ottobre 2010

 

 

TORNA SU