NEWS

Ticket pronto soccorso. Non bastano i disincentivi, va qualificata l'offerta.

La nota di Cgil Cisl Uil alla proposta dell'assessore Rossi di aumentare i ticket per l'accesso alla medicina d'urgenza

Purtroppo apprendiamo solo dagli organi di informazione la proposta dell'Assessore alla sanità in merito all'introduzione di nuovi ticket per le prestazioni del Pronto soccorso. Pensiamo invece sia necessario un percorso di confronto partecipato, con la possibilità di mettere sul tavolo non solamente i problemi relativi al disincentivo della domanda, ma anche - e soprattutto - la questione di una maggiore efficienza dell'offerta sanitaria.Siamo del tutto convinti che alcuni meccanismi di disincentivo vadano applicati.

Il Pronto soccorso è un servizio di vitale importanza, che soffre problemi di intasamento legati ad un utilizzo talvolta distorto delle prestazioni. I numeri forniti dall'assessore lo dimostrano in modo inequvocabile.

Crediamo però che non sia sufficiente intervenire sulla domanda: lo dimostra il fatto che, nonostante l'introduzione del ticket per i codici bianchi, ci si trovi oggi ad affrontare una domanda sempre crescente.Questi problemi vanno affrontati in modo organico. Rivendichiamo un ruolo attivo nella pianificazione delle strategie e nell'individuazione delle scelte finalizzate al miglioramento del servizio e alla ottimizzazione della spesa sanitaria.

Il rafforzamento della guardia medica, la ristrutturazione dl servizio di medicina di base, l'estensione e il potenziamento dei servizi di diagnostica e delle visite specialistiche, sono solamente alcune delle tante proposte che possiamo condividere con l'assessorato: per rendere possibile questa condivisione, è necessario però che si apra quel confronto che fino ad ora è venuto a mancare.Più in generale è ora di affrontare al Tavolo tariffe, attivo già da mesi, tutte le proposte di aumenti emersi in questi giorni, comprese quelle relative al trasporto pubblico locale.

Paolo Burli (segretario generale CGIL del Trentino)

Lorenzo Pomini (segretario generale CISL Trentino)

Ermanno Monari (segretario generale UIL Trentino)

20 ottobre 2010

 

 

TORNA SU