NEWS

Testo unificato per famiglie e natalità. Concluse le audizioni

Le osservazioni di CGIL CISL UIL del Trentino presentate in commissione. Sì a sostenere le famiglie, non a disincentivare il lavoro femminile

E' stato un giudizio complessivamente positivo quello espresso stamani dai soggetti ascoltati dalla quarta commissione legislativa riguardo il testo unificato per le politiche familiari (allegato).Quello sottoposto alla valutazione di sindacati, imprenditori, associazioni per la famiglia e Commissione per le pari opportunità costituisce il testo di sintesi (elaborato da un gruppo di lavoro istituito nella commissione) di tre disegni di legge, per così dire "organici", presentati da Caterina Dominici, dalla Giunta provinciale e da Pino Morandini e di due disegni di legge che possiamo definire "tematici" proposti da Walter Viola (sulle famiglie numerose) e da Mattia Civico (sul mondo dell'associazionismo).

Un primo riscontro positivo, se non altro perché la Provincia si dota di una politica familiare esplicita e non più come un sottoprodotto di altre policies (lavoro, assistenza, sanità), è venuto dalle organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil che hanno sottolineato il significato di una proposta che intende sostenere e valorizzare i nuclei familiari quali struttura centrale della società.

Per i sindacati vanno infatti sostenute le politiche volte ad aiutare la famiglia e la natalità e a favorire l'occupazione femminile, attraverso una migliore conciliazione dei tempi di vita con quelli del lavoro, dotando il territorio di una rete di servizi di qualità. Non sono invece condivisibili quegli interventi che disincentivano il lavoro femminile, attraverso erogazioni monetarie o discipline tariffarie che penalizzano i nuclei dove lavorano entrambi i genitori.

da www.consiglio.provincia.tn.it 

 

 

TORNA SU