NEWS

Bidelle “Dame Inglesi”. Incontro con il vicario del Vescovo

Don Lauro Tisi si impegna a trasmettere la preoccupazione delle 10 ausiliarie in via di licenziamento al vescovo monsignor Bressan

Lunedì 19 luglio, una delegazione delle lavoratrici dell'istituto arcivescovile “Dame Inglesi” di Rovereto, accompagnate dalle responsabili della Flc Cgil, Gloria Bertoldi, e della Cisl Scuola, Stefania Galli, sono state ricevute dal vicario generale della Diocesi di Trento, don Lauro Tisi.Le lavoratrici e le organizzazioni sindacali hanno illustrato al vicario del Vescovo la grave situazione di allarme venutasi a creare dopo la decisione dell'istituto di Rovereto di avviare la procedura di licenziamento collettivo di 10 ausiliarie, impegnate come bidelle da molti anni.

Le lavoratrici hanno introdotto l'incontro portando a conoscenza del vicario la loro grande delusione di fronte all'assenza di considerazione umana e professionale mostrata dall'istituto, aggravata dal fatto di ritenersi a tutti gli effetti parte integrante della comunità educante di quella scuola. La decisione repentina e per nulla condivisa ha provocato nelle lavoratrici un senso di assoluta mancanza di rispetto e di scoramento.Don Lauro Tisi, preso atto della situazione, ha comunicato che la Curia arcivescovile non era a conoscenza delle decisioni dell'istituto cattolico paritario.

Sottolineando l'autonomia dello stesso, ha però esternato, anche a nome del vescovo Luigi Bressan, il rammarico per la mancata interlocuzione con il personale, oggetto di una scelta così gravosa.Pur ribadendo che la curia stessa in alcune situazioni ha adottato la politica delle esternalizzazioni, don Tisi ha ammesso che per la scuola l'ipotesi di un appalto risulterebbe una scelta irrituale che rischia di interrompere la funzione di comunità educante, aspetto fondante anche del progetto educativo che le famiglie sottoscrivono all'atto dell'iscrizione.

Don Tisi ha concluso annunciando che i contenuti del colloquio verranno comunicati direttamente al Vescovo. Il personale e le organizzazioni sindacali presenti hanno a loro volta ribadito di confidare nell'intervento della Curia e del Vescovo per trovare al più presto una soluzione condivisa e positiva alla vicenda.

Ora le organizzazioni sindacali e i dipendenti attendono di essere ricevuti al più presto anche dal Presidente della Giunta provinciale Dellai e dall'Assessora all'Istruzione Dalmaso, per ottenere oltre che la loro solidarietà, anche il loro impegno alla soluzione positiva.

19 luglio 2010

 

 

TORNA SU