NEWS

Autotrasporto. La Cgil è impegnata a garantire la massima tutela dei lavoratori del settore

La Cgil del Trentino considera l'ascolto e la discussione con le lavoratrici e con i lavoratori che rappresenta, l'elemento fondante del lavoro sindacale. Coerentemente, questo pomeriggio, la segreteria confederale della Cgil del Trentino, rappresentata da Franco Ianeselli, ha discusso con un gruppo di lavoratori dell'autotrasporto la questione della permessi sindacali al funzionario che segue il settore per la Filt Cgil del Trentino.

Ai lavoratori è stato confermato che il luogo delle comunicazioni ufficiali e delle decisioni in merito agli assetti organizzativi di ciascuna categoria è il proprio Comitato direttivo.

A questo proposito è stato ricordato che il Comitato direttivo della Filt Cgil, già convocato per lo scorso 28 giugno, è stato posticipato proprio per poter discutere, anche alla presenza dei rappresentanti della Filt nazionale, dei problemi organizzativi interni ed, in particolare, della riduzione dei permessi sindacali retribuiti. Tutto questo per venire incontro alle legittime richieste di chiarezza dei lavoratori.Ai lavoratori oggi è stato inoltre ribadito quando già affermato dopo la conferenza stampa di pochi giorni fa.

Non esiste alcuna volontà di allontanare dalla Cgil del Trentino il sindacalista Fulvio Flammini, al quale, tra l'altro, anche nel recente passato sono stati proposti incarichi importanti all'interno delle strutture sindacali, incarichi in grado di valorizzarne appieno le competenze.

La Cgil del Trentino ribadisce che nessun sindacalista è insostituibile e in ossequio a questo principio, promosso dallo Statuto, la mobilità interna è prassi consolidata. In questo senso e secondo questi principi, la segreteria della Cgil del Trentino è impegnata a favorire una soluzione condivisa all'interno della categoria, nei limiti delle proprie competenze.Ad ogni buon conto, la Cgil del Trentino garantisce e continuerà a garantire anche in futuro la massima tutela sindacale a tutti gli addetti del settore autotrasporto in provincia di Trento.

5 luglio 2010

 

 

TORNA SU