NEWS

Raccolta rifiuti. Gli orari vanno concordati coi lavoratori

Endrizzi (Fp Cgil), Bossini (Fit Cisl) e Tancredi (Uilcem Uil), insieme alla rsu di Dolomiti Energia chiedono chiarimenti all'assessore all'ambiente del comune di Trento, Michelangelo Marchesi

Apprendiamo con sconcerto e preoccupazione dalla stampa che l'Assessore all'ambiente del Comune di Trento Michelangelo Marchesi è intenzionato a breve a tornare indietro di 20 anni istituendo i turni notturni per la raccolta dei rifiuti urbani.
 
Pur comprendendo la necessità di garantire una dignitosa immagine e viabilità delle strade cittadine e di rispondere alle sollecitazioni della cittadinanza le Segreterie di Fp Cgil, Fit Cisl e Uilcem-Uil unitamente alla R.S.U ritengono doveroso ricordare al nostro solerte amministratore pubblico che qualora la soluzione delle problematiche del "porta a porta" passi attraverso l'istituzione del turno notturno, la stessa debba necessariamente e preventivamente essere discussa con i sindacati.
 
Comunicare a mezzo stampa la prossima risoluzione dei disagi provocati dall'accatastamento dei rifiuti senza convocarci denota un comportamento irrispettoso ed inqualificabile.
Ancor più irrispettoso se consideriamo che nei recenti incontri con Cgil, Cisl e Uil l'assessore non ha mai menzionato questo intendimento.
 
Vogliamo ricordare che la meritevole attività svolta quotidianamente dagli operatori ha sempre comportato notevoli sacrifici, perché spesso inefficienze organizzative vengono imputate erroneamente a loro.
 
Ricordiamo inoltre che il turno notturno ha un costo considerevole a cui va aggiunto il costo per l' assunzione ( che risulterà necessaria ) di altro personale ( di cui siamo promotori) Ciò ovviamente comporterà un aumento delle tariffe. 
 
L'assessore Marchesi dichiara anche bisogna fare educazione, cioè lavorare sulla sensibilità della cittadinanza affinché si comprenda l'importanza e l'utilità di questo nuovo sistema di raccolta "porta a porta" e il conseguente rispetto delle ore di esposizione dei rifiuti. Bene, partiamo da questo allora, e cerchiamo di concertare scelte difficili per i lavoratori e per la cittadinanza.

 


P. FP CGIL 

Marco Endrizzi

P. FIT CISL
Giovanni Bossini
 
P. UILCEM-UIL

Alan Tancredi

R.S.U. di Dolomiti Energia

 

 

TORNA SU