NEWS

Tessitura di Rovereto: il 16 giugno sciopero contro la chiusura

Campana (Filtea Cgil): «Stracciati gli accordi sul rilancio»

Tessitura di Rovereto: il 16 giugno sciopero contro la chiusuraSciopero dell’intera giornata, domani giovedì 16 giugno, per i 40 lavoratori della Tessitura Rovereto (la ex Geteca), fabbrica che produce filati per capi d’abbigliamento. All’origine della protesta la decisione dell’azienda, di cui è proprietario l’imprenditore lombardo Paolo Gilardi, di chiudere lo stabilimento roveretano, annunciando al contempo il progetto di trasferire parte della produzione in un capannone di Scurelle. «E’ una decisione grave e inaccettabile – commenta il segretario provinciale della Filtea Cgil Mariano Campana – che fa carta straccia dell’accordo che il sindacato aveva sottoscritto con l’azienda a febbraio, dove si prevedeva una ristrutturazione con un piano di investimenti pari a 600.000 euro per rinnovare i telai della fabbrica roveretana». I lavoratori, aggiunge Campana, lamentano poi il mancato pagamento degli stipendi di aprile e maggio, e chiedono la regolarizzazione delle posizioni contributive verso l’Inps per poter accedere all’anticipo della cassa integrazione. Assieme alla proclamazione della giornata di sciopero, spiega il segretario Filtea Cgil, è stato richiesto un incontro urgente con l’assessore provinciale all’Industria Marco Benedetti, «che deve attivarsi per individuare un sito che permetta il mantenimento della produzione di Tessitura nel roveretano». Per tutta la mattinata di domani i lavoratori saranno davanti ai cancelli dello stabilimento, che si trova in zona industriale a Rovereto di fronte alla Luxottica (via Caproni, 8). 15 giu. 05

 

 

TORNA SU