NEWS

Congresso. Burli: “La Cgil protagonista di un Trentinopiù forte”

Al via le assemblee di categoria. Il 18 e 19 marzo il congresso confederale. In Trentino il documento Epifani supera l'80% dei consensi

Congresso. Burli: “La Cgil protagonista di un Trentinopiù forte”

«Con il suo congresso la Cgil del Trentino vuole dare il proprio contributo di idee e di progetti per rendere il Trentino più forte e coeso. Abbiamo sintetizzato questo impegno nello slogan “Insieme”, a significare l'opportunità data all'Autonomia di unire il mondo del lavoro e di rafforzare i legami e il senso di responsabilità dentro la nostra comunità locale. La Cgil, con i suoi 39mila iscritti, intende essere protagonista di un Trentino che vuole uscire più forte dalla crisi».

Con queste parole il segretario generale della Cgil del Trentino, Paolo Burli, ha sintetizzato stamane in una conferenza stampa il filo conduttore del XVII congresso provinciale della Confederazione generale italiana del lavoro che, dopo la fitta serie di appuntamenti con i congressi di categoria che prenderà avvio domani, si concluderà con l'assise provinciale del 18 e 19 marzo a Trento.

Intanto per quel che riguarda la discussione e il voto sulle due mozioni in campo a livello nazionale – la prima firmata dal segretario Gugliemo Epifani e la seconda sostenuta dalla Fiom – il risultato in Trentino è già stato acquisito dopo oltre 700 assemblee sui luoghi di lavoro. La mozione Epifani ha raccolto nella nostra provincia l'80,3 percento delle preferenze tra gli iscritti che hanno partecipato al voto. Alla minoranza è andato invece il restante 19,7 percento dei suffragi.

Da domani intanto, con l'assemblea dei delegati della Slc Cgil, partono i congressi delle 11 categorie sindacali che compongono la confederazione. Durante i congressi, oltre all'elezione dei direttivi e alla nomina dei segretari generali, verrà discusso anche un documento sulla situazione locale intitolato “Per il Trentino”.


25 febbraio 2010

 

 

TORNA SU