NEWS

Prima riunione del tavolo per l'attuazione del protocollo d'intesa 2010

Presenti i rappresentanti delle categorie economiche, sociali, del lavoro e delle professioni. A breve si riuniranno i responsabili dei Patti per la qualità sociale, le spese correnti e la creazione di valore

Prima riunione del tavolo per l'attuazione del protocollo d'intesa 2010

Si è tenuto oggi in Provincia il primo incontro operativo fra i soggetti firmatari del Protocollo d'intesa del 10 dicembre scorso contenente gli impegni condivisi dal Governo provinciale con le parti sociali ed economiche, del lavoro e delle professioni, in merito agli obiettivi strategici da perseguirle del 2010, nel quadro della progressiva fuoriuscita dagli effetti della crisi economica internazionale.

La riunione di oggi è servita per definire e condividere innanzitutto un metodo di lavoro, articolato su tre livelli: il Tavolo generale, presieduto dal presidente della Provincia autonoma e nel quale siedono i vertici delle organizzazioni firmatarie, tre Tavoli specifici, corrispondenti ai tre Patti che rappresentano il "cuore" del Protocollo - patto per la qualità sociale, per la qualificazione delle spese correnti, per la creazione di valore con azioni di sistema - presieduti dagli assessori Ugo Rossi, Mauro Gilmozzi e Alessandro Olivi, ed infine, al terzo livello, gruppi di lavoro tematici interni ai singoli Tavoli o comuni a più Tavoli, composti da tecnici e coordinati da un dirigente generale. I responsabili dei Tavoli di lavoro di secondo livello si incontreranno nella prossima settimana per definire l'agenda dei lavori.

Ad aprire l'incontro di stamani il presidente della Provincia autonoma di Trento Lorenzo Dellai. "“Ho chiesto a tutti i soggetti del Tavolo - ha detto - di imprimere alla loro azione una particolare concretezza. Dal canto nostro abbiamo predisposto una prima proposta operativa suddivisa su tre livelli: un Tavolo generale, quello riunito oggi, analogo a quello che ha sottoscritto il Protocollo, al quale competerà la definizione delle politiche nel loro insieme, tre Tavoli specifici che corrispondono ai tre Patti contenuti nel Protocollo, che dovranno avere una composizione – e un orientamento – più specificamente di settore, ed il cui coordinamento sarà affidato ai tre assessori provinciali di riferimento, Rossi per le questioni inerenti alla qualità sociale, Gilmozzi per la qualificazione delle spese correnti e Olivi per le azioni di sistema orientate alla creazione di valore - ed infine, ad un terzo livello, gruppi di lavoro tecnico-operativi dove dirimere questioni specifiche."

Per quanto riguarda l'amministrazione provinciale, al Tavolo generale siedono come già detto il presidente della Provincia con gli assessori interessati, il segretario generale ed inoltre anche il presidente del Consiglio delle Autonomie; al secondo livello, assieme all’assessore interessato, abbiamo nuovamente, oltre al rappresentante delle Autonomie locali, alcuni esperti che già oggi collaborano con l’amministrazione provinciale; nei gruppi di lavoro tematici di terzo livello siederanno infine tecnici e delegati competenti per le singole materie.

Condivise nelle loro linee generali queste proposte da tutti i presenti, si è convenuto di procedere con la convocazione delle riunioni dei tre Tavoli tematici nel corso della prossima settimana. (mp)

da www.ufficiostampa.provincia.tn.it

8 febbraio 2010

 

 

TORNA SU