NEWS

Finanziamenti private. Bertoldi: "Aumenti insostenibili"

Crescono di 1mln gli stanziamenti pubblici a favore di scuole paritarie e pareggiate

Finanziamenti private. Bertoldi: "L'aumento dei finanziamenti alle scuole pareggiate e paritarie da parte della Provincia è politicamente insostenibile nel momento in cui si prospetta una razionalizzazione delle risorse destinate al sistema di istruzione provinciale".

Gloria Bertoldi, segretaria della Flc Cgil del Trentino, non fa sconti alla giunta provinciale su un tema tanto delicato come quello delle risorse destinate a finanziare le scuole private. "Per bocciare la previsione inserita nel bilancio provinciale - incalza Bertoldi - basterebbe ricordare che la Costituzione riconosce l'istruzione privata ma senza oneri per la finanza pubblica. Oggi però questi aumenti sono ancora più inaccettabili considerato che per la scuola pubblica non solo non si parla di incrementi, ma al contrario di un blocco delle risorse. Eppure anche gli iscritti alle scuole pubbliche di ogni ordine e grado stanno aumentando". Bertoldi ricorda che nelle ultime tre manovre di bilancio la Provincia ha staccato assegni sempre più ricchi alle scuole private. A partire dal 2008 la specifica voce di bilancio è cresciuta da circa 9 milioni di euro ai 12,7 milioni di euro previsti per il 2010.

"In questi anni - conclude la sindacalista - le risorse provinciali per le scuole private sono aumentate in percentuale più di quanto siano cresciuti gli stanziamenti per l'istruzione pubblica. Ciò dimostra che quando si vuole, le risorse si trovano. Per questo ribadiamo che non accetteremo alcun taglio nella scuola pubblica e, in particolare, respingiamo al mittente l'ipotesi di limitare le ore di laboratorio e quelle di codocenza in nome di una presunta necessità di razionalizzazione. Si trovino i fondi per coprire anche queste spese".

14 dicembre 2009

 

 

TORNA SU