NEWS

Terremoto Abruzzo. Parte il Fondo del Trentino

Firmato stamane l'accordo tra Provincia, enti locali, sindacati e organizzazioni imprenditoriali. In solidarietà con le popolazioni colpite dal sisma e per la ricostruzione un'ora di lavoro.

Terremoto Abruzzo. Parte il Fondo del Trentino Può partire anche in Trentino la sottoscrizione di lavoratori, imprenditori ed enti pubblici per la ricostruzione dell'Abruzzo. Oggi infatti è stato siglato in Provincia l'accordo per l'attivazione del Fondo pro terremotati d'Abruzzo. Vi confluiranno i contributi versati volontariamente dai lavoratori e dai datori di lavoro in tutta la provincia.

Indicativamente a ogni lavoratore verrà offerta l'opportunità di devolvere il corrispettivo di un'ora di lavoro al quale si potrà aggiungere un pari importo da parte del datore di lavoro. Questo è l'impegno fissato nell'accordo siglato stamane in Provincia.

Le somme così raccolte serviranno a finanziare gli interventi post emergenza, in favore delle popolazioni colpite dal sisma. Anche il Trentino infatti vuole dare il proprio sostegno alla ricostruzione delle città abruzzesi, l'Aquila in primis, colpite dal terremoto devastante che ha strappato alla vita quasi 300 persone.

Superata la prima emergenza, si apre una prospettiva delicata e problematica, quella della ricostituzione delle disponibilità abitative e dei servizi pubblici, nonché della ricomposizione del tessuto sociale, gravemente colpiti dall’evento tellurico. Si tratta di un momento particolarmente delicato, in cui è necessario mantenere vivo il sentimento di solidarietà della gente trentina e l’alta propensione all’aiuto.

Tutti possono fare un gesto di solidarietà al di là della propria condizione di lavoro. Basta versare il proprio contributo sul conto corrente aperto presso Cassa Centrale Banca – Trento, intestato a “Fondo pro terremotati d’Abruzzo” Piazza Dante 15 – 38100 Trento, Codice IBAN: IT 14 K 03599 01800 000000131772.

30 aprile 2009

 

 

TORNA SU