NEWS

Funivie Marilleva. Burli e Beccati: “Priorità alla difesa dei lavoratori”

Dichiarazioni di Paolo Burli, segretario generale della Cgil del Trentino e di Antonio Beccati, segretario generale della Filt Cgil del Trentino

Funivie Marilleva. Burli e Beccati: “Priorità alla difesa dei lavoratori” «L'impegno della Cgil del Trentino è sempre stato e sempre sarà volto a tutelare le lavoratrici e i lavoratori. Ciò vale anche nel caso dei dipendenti della Funivie Folgarida Marilleva, società che oggi non versa in difficoltà finanziarie per colpa degli stipendi dei lavoratori, ma per una operazione immobiliare che nulla ha a che vedere con gli impianti a fune.

Per questo è importante che la società si liberi prima possibile di questo fardello che oggi rischia di mettere in ginocchio le Funivie e con esse centinaia di famiglie della Val di Sole. Il nostro primo pensiero infatti va proprio a queste famiglie e a tutti i lavoratori dell'indotto del turismo. La Cgil del Trentino non li lascerà soli, ma lavorerà per trovare una via di uscita da questa difficile situazione e, nel contempo, per qualificare lo sviluppo turistico, rendendolo davvero più solido e sostenibile.

Siamo pertanto convinti che, solo una volta che la società avrà messo finalmente ordine nei propri conti, sarà possibile sedersi tutti intorno ad un tavolo - sindacati, impresa e Provincia - per capire come rilanciare lo sviluppo del turismo invernale in val di Sole. Con un'avvertenza: ogni centesimo stanziato per rafforzare il sistema sciistico in valle, deve essere destinato in primo luogo ai lavoratori che sono e restano la vera ossatura si cui si fonda la qualità del turismo trentino».

28 marzo 2009

 

 

TORNA SU