NEWS

Riaperte le trattative sul contratto sanità privata

Dopo il referendum tra i lavoratori promosso da Cgil e Uil in tutta Italia, anche la Cisl torna sui suoi passi

Riaperte le trattative sul contratto sanità privata

LA CISL FP FIRMA CON CGIL FP E UIL FPL LA RICHIESTA UNITARIA PER LA RIAPERTURA DELLE TRATTATIVE PER IL RINNOVO DEL CONTRATTO DELLA SANITA' PRIVATA


Ripercorriamo brevemente la storia del mancato rinnovo del contratto Sanità Privata, scaduto da oltre 36 mesi, che in Trentino interessa 1500 dipendenti e 150000 a livello nazionale.

Era scandaloso e vergognoso che la Cisl il 17 dicembre 2008 avesse siglato da sola la proposta dell'Aris, una proposta che:

prevedeva LA CANCELLAZIONE DEL CONTRATTO NAZIONALE con l'avvio di un processo di regionalizzazione dei contratti che avrebbe consegnato ai datori di lavoro la piena ed incondizionata possibilità di decidere se, come e quando garantire ai lavoratori gli aumenti salariali che in questo settore aspettano da più di 3 anni.

IL REFERENDUM ERA UN ATTO DOVUTO

Le lavoratrici ed i lavoratori, anche Trentini, vi hanno partecipato affluendo massicciamente nelle giornate del 19 e 20 gennaio u.s. e si sono espressi per la cancellazione dell'accordo sottoscritto dalla sola Cisl con l'Aris e per la riapertura delle trattative.

Questo ha portato al “rinsavimento” della Cisl tanto che la stessa ha sottoscritto UNITARIAMENTE con Cgil e Uil la richiesta all'Aris Nazionale per la riapertura del tavolo delle trattative.

E' ovvio che la soddisfazione è molta, soprattutto in questo momento così delicato. L'impegno della Fp Cgil e della Cgil tutta è stato ed è tutt'ora quello di recuperare un confronto unitario e di dare la parola ai lavoratori ed alle lavoratrici.

 

 

Colle Gianna - Endrizzi Marco

Segreteria FP CGIL Sanità


5 febbraio 2009

 

 

TORNA SU