NEWS

Crisi. A Novembre stabili a quota 47mila le ore di cassa integrazione

In Trentino crescono le ore di cassa delle aziende metalmeccaniche. Aumentano gli iscritti alle liste di mobilità provenienti sia dalle piccole che dalle grandi imprese

Crisi. A Novembre stabili a quota 47mila le ore di cassa integrazione

L'Inps ha fornito l'aggiornamento delle ore di cassa integrazione ordinaria concesse nel mese di novembre. In Trentino sono state autorizzate 46.618 ore di cassa rispetto alle 48.168 del mese di ottobre. Di fatto quindi si assiste ad una stabilizzazione delle ore di cassa integrazione ordinaria autorizzata dall'Inps.

Ma all'interno del quadro complessivo si notano differenze marcate nell'andamento per settore. Se nel mese di ottobre erano le industrie tessili a fare un massiccio ricorso alla Cigo con ben 22mila ore di cassa, ora è il settore metalmeccanico a coprire quasi due terzi delle richieste, con 30mila ore di cassa accordate a novembre.


""

Il dato non è ancora ufficiale e solo la prossima settimana si avrà il quadro mensile definitivo, sebbene i valori non dovrebbero discostarsi molto da quelli oggi a disposizione.

Cresce, seppur in modo contenuto, anche il numero degli iscritti alle liste di mobilità, ossia quei lavoratori che dopo essere stati licenziati per cause oggettive sono in cerca di nuova occupazione. A novembre (ma i dati sono riferiti al mese precedente) i lavoratori in mobilità sono stati 2.912 contro il 2.663 di agosto.


""

In lieve calo anche i sospesi dalle liste, ossia quei lavoratori che pur rimanendo in mobilità, non ricevono l'indennità in quanto sono occupati a termine. In questo caso si passa dai 1.047 di settembre ai 991 di novembre, ma ad agosto il numero dei sospesi aveva a mala pena raggiunto la cifra di 929.

1 dicembre 2008

 

 

TORNA SU