NEWS

Poste in Trentino. Sindacati e associazioni consumatori: "La situazione è insostenibile"

Poste in Trentino. Sindacati e associazioni consumatori: Si è svolta nel pomeriggio di oggi, presso la sede Cgil di via dei Muredei, una conferenza stampa dei sindacati delle poste, che ha visto la partecipazione dell’onorevole Luigi Olivieri. Presenti anche i rappresentanti delle associazione trentine di difesa dei consumatori ed il titolare della tabaccheria di via S. Pio X, che ha consegnato ad Olivieri le oltre 1000 firme raccolte nei giorni scorsi per il ripristino dell’orario pomeridiano nell’ufficio postale Trento 9. Al centro della conferenza stampa la situazione di Poste Italiane in Trentino, che vede una drastica riduzione del servizio, con il caso eclatante della chiusura pomeridiana della succursale Trento 9 e con la programmata parziale chiusura estiva di ulteriori 63 uffici postali. Le organizzazioni dei lavoratori hanno posto nuovamente l’attenzione su relazioni sindacali carenti e inadeguate. Per fronteggiare una situazione giudicata da tutti i presenti “non più sostenibile”, nei prossimi giorni le associazioni dei consumatori chiederanno un incontro con il Commissario del governo, mentre l’onorevole Olivieri ha assicurato che presenterà a breve una nuova interrogazione parlamentare, con la consegna delle mille firme al presidente di Poste Italiane e al ministro delle Telecomunicazioni. I sindacati, per parte loro, hanno ribadito la volontà di proseguire nell’opera di difesa dell’occupazione, attraverso iniziative di lotta che saranno messe in campo nei prossimi giorni. 9 giugno ’05

 

 

TORNA SU