NEWS

Cgil: "Preoccupati per le scuole materne"

La presa di posizione di Claudia Loro, Moreno Marighetti e Gloria Bertoldi dopo l'annuncio dell'espulsione dalla Federazione di due scuole materne

Cgil: In merito alla espulsione degli asili di S. Donà e di Cognola dalla Federazione Scuole materne, la C.G.I.L esprime una forte preoccupazione sia per quanto riguarda le famiglie dei bambini che rischiano di non poter usufruire di un servizio sociale indispensabile e insostituibile, quali sono le scuole dell’infanzia sia pubbliche che paritetiche.

Inoltre la decisione intrapresa dal Presidente della Federazione Giuliano Baldessari, potrà avere anche delle preoccupanti ricadute sui dipendenti della Federazione, per la mancanza di circa 81 mila euro che le due scuole ripartivano dalla Provincia alla Federazione.

Il tavolo sindacale sia pur a rilento e con diversi problemi sta proseguendo, e stiamo affrontando il nodo più importante inerente la riorganizzazione per quanto riguarda gli aspetti contrattuali e i nuovi profili professionali del coordinatore unico.

Come ribadito al tavolo della trattativa per la Cgil il profilo del coordinatore unico dovrà avvicinarsi al coordinatore pedagogico della Scuole Materne Pubbliche, pur con alcune diversità sull’adempimento di alcuni compiti che il coordinatore unico della Federazione si contraddistingue dal coordinatore pedagogico.

Ma il riunire insieme competenze pedagogiche e gestionali, dovrà inevitabilmente a nostro avviso garantire soprattutto per quanto riguarda l’aspetto educativo e pedagogico un servizio di qualità e di competenza nei confronti dei bambini e delle loro famiglie.

Pertanto anche i requisiti di accesso dovranno prevedere percorsi di studio improntati su indirizzi educativi e formativi, per i coordinatori attuali si dovrà prevedere un percorso formativo indispensabile soprattutto per gli aspetti pedagogici.

Altro ragionamento che vogliamo affrontare, sono i profili professionali degli altri dipendenti che per effetto della riorganizzazione sono coinvolti in un processo di eventuale trasformazione delle loro funzioni lavorative.

Da quanto apprendiamo dalla stampa, oggi il Presidente Dellai si incontrerà con Avanzi responsabile della Fondazione Kofler, ci auguriamo che grazie a questo confronto i due Asili possano garantire la loro apertura, e nel contempo come previsto dall’intesa sottoscritta dalle organizzazioni sindacali in data 21 gennaio 2008 con il Presidente Dellai la Provincia accompagni come sottoscritto istituzionalmente e tecnicamente il tavolo interno alla Federazione, per evitare una catastrofica conseguenza di una disgregazione del sistema delle scuole materne.

A Dellai il compito di assumere tutti i provvedimenti necessari affinché, nel rispetto dei reciproci ruoli, si possa velocemente ricomporre i dissidi irrisolti da troppi mesi, e rischiano di influenzare negativamente anche la trattativa sindacale.

28 agosto 2008

 

 

 

TORNA SU