NEWS

Dana Trento in vendita; Grasselli (Fiom Cgil): "Non siamo pessimisti, ma l'attenzione resta elevata"

Stamane l'incontro con la direzione. La fabbrica produce bronzine e dà lavoro a 350 dipendenti

Dana Trento in vendita; Grasselli (Fiom Cgil): «Dall'incontro di stamattina non sono emerse grosse novità rispetto a quanto si sapeva: la Dana di Trento è in vendita. In attesa di informazioni sui possibili acquirenti, abbiamo ribadito con forza ciò che il sindacato ritiene imprescindibile, ovvero il mantenimento degli attuali livelli occupazionali e la presenza di un piano industriale coerente con gli investimenti attuati negli ultimi anni». Lo dichiara Roberto Grasselli, della segreteria Fiom Cgil del Trentino, al termine dell'incontro di stamane con la direzione della Dana di Gardolo, dopo che il 20 ottobre la multinazionale di Toledo (Ohio, Usa) ha annunciato la messa in vendita delle divisioni ritenute esterne al core business aziendale. Tra queste anche la divisione Glacier Vandervell e dunque la Dana di Trento, che attualmente dà occupazione a 350 dipendenti impegnati nella produzione di bronzine per motori. «In un quadro dominato dall'incertezza – aggiunge Grasselli – non dimentichiamo gli elementi che possono portare ad una rapida e positiva conclusione della vicenda: la grande, riconosciuta professionalità dei lavoratori della fabbrica di Gardolo ed i buoni risultati economici degli ultimi due anni. Non siamo pessimisti, ma allo stesso tempo diciamo a chiare lettere che in nessun caso saremo disponibili ad assistere ad un ulteriore impoverimento del tessuto industriale trentino. L'attenzione resta elevata». 27 ottobre 2005

 

 

TORNA SU