NEWS

Dl 112. Purin (Cgil): “I precari “ringraziano” Divina e Fugatti”

Passa al Senato con il voto favorevole di Divina la manovra che contiene l'emendamento anti precari. Purin: “Grazie alla coppia leghista anche in Trentino i precari sono condannati a restare tali”

Dl 112. Purin (Cgil): “I precari “ringraziano” Divina e Fugatti”«I precari trentini “ringraziano” la coppia Fugatti-Divina. Il primo ha promosso alla Camera l'emendamento con il quale si impedisce ai precari di esercitare i diritto ad posto fisso di fronte ad una violazione del datore di lavoro, il secondo ha avvallato il provvedimento votando sì oggi in Senato al decreto 112. Grazie ai rappresentanti trentini del Carroccio anche in Trentino la precarietà rischia di estendersi».

Il segretario generale della Cgil del Trentino, Ruggero Purin, attacca il senatore del Carroccio Sergio Divina che stamane a Palazzo Madama ha contribuito con il suo voto ad approvare la manovra finanziaria estiva voluta del governo Berlusconi. Nel testo, nei giorni scorsi, era stato inserito un emendamento con il quale si impedisce ai lavoratori a termine di vedersi riconosciuto di fronte ad un tribunale il diritto ad un contratto a tempo indeterminato. La norma vale solo per i ricorsi attualmente al vaglio della magistratura del lavoro.

«Si tratta di una vera e propria sanatoria a vantaggio degli imprenditori – denuncia Purin -. E' un regalo a Confindustria e una mazzata per migliaia di precari in Italia e centinaia in Trentino che chiedevano solo il riconoscimento di un legittimo diritto di fronte ad un abuso da parte delle aziende. Grazie a Divina e Fugatti questi precari sono condannati a rimanere tali».

Giustificata come una norma contro la stabilizzazione dei precari di Poste Italiane, in realtà la norma si applica a tutte le categorie professionali, dagli operai ai giornalisti, dagli impiegati agli autisti. Chiunque in questi anni avesse fatto ricorso contro un uso illegittimo del contratto a termine, non potrà più aspirare al reintegro a tempo indeterminato, ma potrà ottenere un semplice indennizzo di pochi euro.

«Meno male che il Carroccio di Divina e Fugatti – polemizza Purin – doveva essere il partito degli operai e delle famiglie più deboli. La verità che i leghisti fanno gli interessi dei più forti e aumentano la precarietà in Italia e in Trentino. Di fronte agli errori delle aziende, ancora una volta a pagare saranno solo le lavoratrici e i lavoratori. Grazie alla Lega».

1 agosto 2008

 

 

TORNA SU