NEWS

Telecom. Venerdì 4 luglio sciopero anche in Trentino

Cgil Cisl e Uil protestano contro la ristrutturazione annunciato da Bernabè. Saranno circa 34 gli esuberi in provincia, su 454 dipendenti

Telecom. Venerdì 4 luglio sciopero anche in Trentino

Sarà sciopero anche in Trentino dopo l'annuncio di Franco Bernabè, ad di Telecom Italia, di ben 5mila esuberi tra i dipendenti del più grande gruppo telefonico del Paese. Per il Trentino si tratta di circa 34 licenziamenti su un totale di 454 dipendenti (compresi quelli di Sodalia).

Per questo anche nella nostra provincia, domani venerdì 4 luglio, i dipendenti Telecom incroceranno le braccia per l'intera giornata di lavoro. In una nota congiunta, Slc Cgil, Fistel Cisl e Uilte Uil del Trentino, si dicono fortemente preoccupati dai tagli previsti e denunciano il fatto che l’azienda non abbia ancora presentato un piano industriale che dia visibilità e chiarezza alle scelte strategiche aziendali.

Secondo le tre sigle sindacali, tale piano industriale, chiesto a gran voce dai lavoratori, dovrebbe dare informazioni più precise sugli investimenti previsti nella rete, sull’informatica e sulla ricerca per incrementare offerte, servizi e qualità ai clienti. «Tutto ciò è indispensabile – scrivono i sindacati - per capire quindi in quale direzione vuole andare Telecom Italia».

Intanto, Slc Cgil, Fistel Cisl e Uilte Uil del Trentino invitano tutti i lavoratori a partecipare alla manifestazione che si terrà domani a Bologna insieme ai lavoratori di Alto Adige, Emilia Romagna, Marche, Umbria, Veneto e Friuli Venezia Giulia, «per dire basta a questo modo di procedere e per opporsi a questi nuovi tagli di personale».

3 luglio 2008

 

 

TORNA SU