NEWS

Elezioni Rsu Whirlpool. Grasselli (Fiom Cgil): “Ancora prima la Fiom”

Intanto stamane in assemblea la protesta dei lavoratori contro l'ipotesi del sabato in fabbrica per la “giornata ecologica”

Elezioni Rsu Whirlpool. Grasselli (Fiom Cgil): “Ancora prima la Fiom”

Alla Whirpool la Fiom resta la prima organizzazione sindacale. E' questo l'esito dello spoglio dei voti, avvenuto stamane, per le elezioni delle rappresentanze sindacali unitarie nello stabilimento di Spini di Gardolo (TN). Su 500 votanti, 253 preferenze sono andate ai candidati del sindacato metalmeccanici della Cgil che ora potrà contare su 10 delegati. Completano la compagine della rsu aziendale quattro delegati della Fim Cisl (98 voti) e sei della Uilm Uil (143 voti).

«La Fiom – spiega Roberto Grasselli, segretario dei metalmeccanici della Cgil del Trentino – resta la prima organizzazione sindacale nello stabilimento Whirpool, nonostante il lieve calo di consensi registrato in questa tornata elettorale. Siamo consapevoli delle gravose responsabilità che ci attendono. Vogliamo infatti che l'azienda consolidi le proprie capacità produttive in Trentino e che metta a frutto gli ingenti contributi pubblici ricevuti dalla PAT per industrializzare il progetto InnoFridge».

Intanto stamane i lavoratori riuniti in assemblea hanno rispedito al mittente la proposta del direttore Casero di un sabato ecologico. «Chiamare i lavoratori – commenta Grasselli – per lavorare il sabato alla pulizia dello stabilimento, con la scusa che si tratterebbe di un momento utile fare gruppo, mi pare una sciocchezza. L'azienda semmai avrebbe dovuto coinvolgere i lavoratori in un percorso di condivisione delle problematiche dentro lo stabilimento per poi apportare migliorie all'organizzazione del lavoro. Se migliora la vita in fabbrica, migliora anche il senso di appartenenza. Insomma l'azienda dovrebbe avere in mente la valorizzazione del proprio personale invece che l'utilizzo della manodopera per fare le pulizie durante il week end. Per questo abbiamo respinto la proposta. Ci pare completamente fuori bersaglio».

Per protestare contro l'azienda l'assemblea dei lavoratori ha quindi deciso di bloccare gli straordinari durante la giornata di sabato.

18 aprile 2008

 

 

TORNA SU