NEWS

Itea. Ianeselli (Cgil): “Da Viola solo demagogia, i lavoratori stranieri sono penalizzati”

False le affermazioni del consigliere di Forza Italia secondo cui agli stranieri verrebbero assegnati più alloggi. “La Giunta non ceda ai ricatti di chi fa campagna elettorale sulla pelle dei più deboli”

Itea. Ianeselli (Cgil): “Da Viola solo demagogia, i lavoratori stranieri sono penalizzati” Dichiarazioni di Franco Ianeselli, responsabile welfare della segreteria Cgil del Trentino «Fa davvero tristezza leggere la demagogia del consigliere Viola sulle domande per gli alloggi Itea. La metà delle domande è stata presentata da cittadini extracomunitari: il consigliere però omette volutamente di ricordare che le assegnazioni per questi nuclei familiari saranno effettuate secondo il principio della graduatoria separata, con una percentuale di assegnazioni sul totale di gran lunga inferiore rispetto a quella delle domande. Le assegnazioni agli extracomunitari residenti in provincia da almeno 3 anni, nell'ultimo periodo, sono state poco più del 10% sul totale. Purtroppo il problema reale è l'opposto di quello denunciato da Viola: il divario esistente tra il fabbisogno di alloggi pubblici (riscontrabile dalle domande) e le disponibilità effettive, pari a mezzo migliaio di alloggi all'anno. Ad essere fortemente penalizzati, in questa situazione e per effetto della graduatoria separata, sono proprio i lavoratori extracomunitari e i loro figli. È anche per questa ragione che il sindacato ha chiesto e ottenuto la realizzazione di un piano decennale per la messa a disposizione di 9.000 alloggi da qui al 2016, in modo da poter dare risposte ad un maggior numero di famiglie in difficoltà. Alla Giunta provinciale chiediamo di mostrare coraggio e di non diventare ostaggio delle sparate del consigliere Viola, che cerca cinicamente di aumentare il proprio bottino elettorale a scapito dei più deboli». 15 marzo 2008

 

 

TORNA SU