NEWS

Borgo 21. Demozzi (Filtea Cgil): “Il gruppo Armani investirà in Trentino”

Chiusa la vertenza sugli esuberi, con il voto dell'assemblea dei lavoratori. Demozzi: “Ora Borgo 21 dovrà mantenere gli impegni su investimenti e produzione”.

Borgo 21. Demozzi (Filtea Cgil): “Il gruppo Armani investirà in Trentino”Con un voto a larga maggioranza, stamane i dipendenti della Borgo 21 di Mattarello (Tn) hanno dato mandato alle rappresentanze sindacali di chiudere la vertenza sugli esuberi annunciati dall'azienda di abbigliamento del gruppo Armani nel gennaio scorso. La sigla formale dell'accordo è arrivata nel tardo pomeriggio. «È stata una trattativa molto faticosa – spiega Milena Demozzi, segretaria della Filtea Cgil del Trentino – e fino all'ultimo abbiamo provato a limitare il numero dei licenziamenti. Siamo riusciti a far scendere il numero degli esuberi dagli iniziali 30 a 23. Ora però la Borgo 21 deve rispettare i patti assunti durante la trattativa. Non siamo disponibili ad altri sacrifici. Per l'azienda è arrivato il tempo di dimostrare nei fatti di voler garantire un futuro solido allo stabilimento di Mattarello». La Borgo 21 aveva giustificato i licenziamenti con la necessità di provvedere ad una razionalizzazione dei diversi stabilimento di Borgo 21 in Italia. Mattarello resterà il centro di diverse fasi della produzione: dalla prototipia di capi d'abbigliamento uomo e donna, alla produzione della linea “capi uomo”, da quella di capi su misura a quella di capi speciali per uomo. «La Borgo 21 – aggiunge Demozzi – ha messo nero su bianco anche un piano di investimenti per il triennio 2007 – 2009. Nell'accordo viene poi ribadito l'impegno della Provincia di Trento ad individuare un nuovo sito produttivo, qualora, alla scadenza del contratto d'affitto, la Borgo 21 fosse costretta ad abbandonare l'attuale stabilimento di Mattarello». Per Demozzi ora il sindacato vigilerà affinché lo stabilimento di Mattarello consolidi la propria attività produttiva. «È questo – conclude la sindacalista – l'impegno che ci siamo assunti con i lavoratori. Monitoreremo costantemente l'azienda per avere la garanzia che le promesse di Borgo 21, a partire dagli investimenti, si realizzino concretamente». 25 febbraio 2008

 

 

TORNA SU