NEWS

Merloni. Bernardi (Fiom Cgil): “Bloccati gli esuberi per 30 operai”

L'azienda di Rovereto produrrà boiler ad energia solare.

Merloni. Bernardi (Fiom Cgil): “Bloccati gli esuberi per 30 operai” E' stato approvato stamane anche dall'assemblea dei lavoratori l'accordo tra i sindacati dei metalmeccanici e la proprietà della Merloni termosanitari, azienda roveretana che produce scaldabagni. Tra l'altro, l'intesa stabilisce il blocco del licenziamento per trenta operai che, secondo quanto previsto da un piano di riduzione del personale avviato lo scorso anno, avrebbero dovuto essere licenziati entro il 31 dicembre di quest'anno. A fine 2006 la Merloni aveva già proceduto al licenziamento di ben 110 lavoratori per una ristrutturazione del gruppo. Ora il colpo di scena: i 30 esuberi previsti sono stati scongiurati. «Grazie a questo accordo – spiega Mariano Bernardi della Fiom Cgil – la forza lavoro alla Merloni si attesta intorno alle 140 unità. L'azienda ha deciso di confermare una trentina di operai, a rischio esubero, in vista dell'industrializzazione di un nuovo prodotto. Si tratta di un boiler funzionante ad energia solare». Insomma, l'investimento sull'energia prodotta dai pannelli solari permetterà ad un nutrito numero di lavoratori di non perdere il proprio impiego come previsto in un primo tempo. 13 dicembre 2007

 

 

TORNA SU