NEWS

Sciopero trasporti. Domani fermi i lavoratori anche in Trentino.

Garantiti solo i servizi pubblici minimi. In sciopero i ferrovieri, ma anche i dipendenti dell'autotrasporto privato, della Trentino Trasporti e dell'Autobrennero.

Sciopero trasporti. Domani fermi i lavoratori anche in Trentino.Scatterà domattina lo sciopero generale del settore trasporti in tutta Italia. Proclamato unitariamente da Filt Cgil, Fit Cisl e Uil trasporti, la mobilitazione vuole convincere il governo ad eliminare i tagli previsti dalla finanziaria e a rilanciare lo sviluppo di un comparto strategico per lo sviluppo del Paese. Lo sciopero di domani nasce del mancato confronto con il Governo sulla piattaforma unitaria presentata da Cgil, Cisl e Uil. Inoltre, di fronte alla crisi del settore, i sindacati rilevano una perdurante assenza di una programmazione e regolazione del settore tale da far apparire la luce fuori dal tunnel. In questa situazione è in gioco lo stesso servizio di mobilità pubblica e privata che serve milioni di cittadini utenti e che occupa centinaia di migliaia di lavoratori. Anche in Trentino le lavoratrici e i lavoratori del comparto sono chiamati ad astenersi dal lavoro. L'articolazione dello sciopero varierà da settore a settore e verranno comunque garantite le fasce di servizio minimo stabilite dalla legge. Ecco nel dettaglio le modalità della mobilitazione in provincia. Ferrovie: dalle ore 9 alle 17 Trentino trasporti: dalle 8.30 alle 16 Autobrennero: 4 ore alla fine di ogni turno di lavoro Merci su gomma: l'intera giornata lavorativa per gli autisti, le ultime quattro ore di lavoro per gli impiegati Impianti a fune: dalle ore 9 alle ore 17. Sciopererà inoltre il personale delle autoscuole, dell'autonoleggio e del soccorso stradale. 29 novembre 2007

 

 

TORNA SU